Il Giudice, nell’esercizio della sua funzione giudicante, si deve necessariamente affidare ad ausiliari,  esperti in particolari discipline, per dirimere questioni di natura tecnica, scientifica o artistica.

Il perito ed il consulente tecnico sono le due figure professionali attraverso le quali fa ingresso nel Tribunale il sapere tecnico, scientifico e artistico; il loro contributo è essenziale per fornire al Giudice gli strumenti necessari per una  adeguata formazione del suo convincimento nell’amministrazione della giustizia.

Il perito grafico deve essere dotato di particolari conoscenze nel campo della scrittura in genere, in tutte le sue manifestazioni, della scrittura manuale principalmente, ma anche degli strumenti normalmente impiegati per scrivere: la carta, gli inchiostri, i diversi tipi di penne, le varie tipologie di stampanti  fino alle moderne stampanti e ai vari sistemi di stampa.

Le competenze tecniche devono essere accompagnate soprattutto da profonde conoscenze sulla natura del gesto grafico, su come esso nasce,  come viene elaborato e come viene reso visibile mediante trasferimento sul foglio di carta.

Per questo il perito grafico deve possedere una solida preparazione  grafologica, una  profonda conoscenza dei meccanismi che stanno alla base della scrittura, dei condizionamenti a cui è soggetta, delle sue naturali modifiche nel tempo, in funzione delle circostanze, degli stati d’animo, dell’età, delle malattie.

Ma deve avere anche una adeguata conoscenze delle tecniche di indagine per saper guardare oltre le apparenze, nei casi di alterazioni intenzionali, dolose, di documenti o per far emergere la vera natura di una scrittura nei casi in cui sia stata generata in maniera artificiosa, subdola.

Il corso Arigraf di Perizia Grafica Giudiziaria, riservato a chi ha già una solida base grafologica, ha lo scopo di fornire le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per svolgere il delicato compito di ausiliario del Giudice.

Si articola in tre moduli distinti:

  • nel primo modulo vengono fornite le nozioni base della perizia grafica, adattando le nozioni grafologiche già acquisite all’ambito peritale; vengono definiti i concetti di imitazione, di dissimulazione e di variabilità grafica anche attraverso esercitazioni pratiche su casi peritali concreti;
  • nel secondo modulo vengono illustrate ed approfondite le conoscenze delle principali tecniche utilizzate in perizia grafica che vanno dagli esami tecnici preliminari dei documenti fino alle tecniche più sofisticate utilizzate per particolari casi più complessi;
  • nel terzo modulo si approfondiscono i grandi temi dalla perizia grafica; il testamento olografo, la lettera anonima, le scritte murali, le alterazioni, l’invecchiamento della scrittura, la scrittura negli stati patologici.

Ogni lezione viene accompagnata da una esercitazione pratica su casi reali  che dovrà essere svolta secondo i canoni delle relazioni peritali predisposte per il Tribunale.

Le esercitazioni, svolte individualmente, discusse in aula e corrette singolarmente, costituiscono un vero e proprio tirocinio per preparare l’allievo alla attività professionale come ausiliario del Giudice.

il grafologo in azienda

il grafologo in azienda

Affidabilità, flessibilità, ampiezza del campo di vedute, resilienza: queste alcune delle caratteristiche maggiormente apprezzate nei propri dipendenti dalle aziende, soprattutto in un momento di recessione come quello attuale, coda di una crisi iniziata nel 2008 e che ha portato a una forte contrazione delle assunzioni.

Leggi tutto


il grafologo nei tribunali

il grafologo nei tribunali

Il Giudice, nell’esercizio della sua funzione giudicante, si deve necessariamente affidare ad ausiliari, esperti in particolari discipline, per dirimere questioni di natura tecnica, scientifica o artistica. Il perito ed il consulente tecnico sono le due...

Leggi tutto


il grafologo nella scuola

il grafologo nella scuola

Il consulente grafologo, esperto in scrittura dell’età evolutiva, è un prezioso collaboratore degli insegnanti per quello che riguarda la prevenzione e la correzione dei disturbi correlati al gesto grafico in generale (scarabocchio, disegno, prescrittura) e alla scrittura in particolare sia nel bambino...

Leggi tutto